Posted in StartUp
10 Gennaio 2019

Rentopolis, la startup degli affitti brevi made in Italy scelta da Google

Rentopolis è l’efficace nome della startup italianissima, attiva nella gestione di locazioni turistiche, selezionata da Google tra le 15 più promettenti al mondo nel settore viaggi.
Il colosso di Mountain View, come ogni anno, ha infatti dato il via al suo screening per scegliere i fortunati partecipanti del Programma HiPo (High Potential) dedicato di marketing strategico e operativo che mette a disposizione consulenza, supporto e attività mirate sia per la brand awareness che per campagne di lead generation. Il programma avrà una durata di 6 mesi e partirà già da fine mese, coordinato dal team dedicato che opera a Milano e fa capo all’HeadQuarter Europe di Dublino.

In sostanza un concentrato di informazioni, strategie, aggiornamenti e consigli per raggiungere ambiziosi obiettivi di business, insomma un’importante possibilità di crescita strutturale.
Rentopolis, fondata da Stefano Bettanin, classe 1980, attiva nel campo degli affitti brevi, si trova a un punto di svolta.
“Ci lanciamo verso questa nuova sfida convinti di poter sprigionare il massimo dal nostro modello di business. Anche grazie alle attività che potrà dedicarci Google”, racconta Bettanin.
Il turismo 4.0, come abbiamo più volte anticipato, è in forte ascesa, e probabilmente il suo ambito più trainante è proprio il mercato degli affitti brevi. Campo in cui vetta su tutti Airbnb: solo in Italia fornisce 200mila annunci privati di immobili ogni anno.

L’articolo Rentopolis, la startup degli affitti brevi made in Italy scelta da Google sembra essere il primo su StartUpMagazine.

Tagged with: , , , ,